Attualmente, come scritto precedentemente, le notizie nel panorama OS informatico mi sembrano fiacche. Mentre migliaia di nerds si interrogano sull’inquietante dilemma se sia meglio avere i pulsanti di apertura/chiusura delle finestre a destra o a sinistra, io ho riflettuto parecchio (il mio ruzzino monta Lucid Beta) sui piccoli progressi che Ubuntu ha compiuto in tanti anni (chi si ricorda i tempi in cui per avere un programma bisognava compilarselo a colpi di sudo make install?), e su come sarà questo sistema operativo tra vent’anni. Ecco il panorama futuro:

1- Ubuntu monterà un file system innovativo. Con questo file system il grado di frammentazione sarà nullo, e si potranno gestire tera e tera di dati in pochissimi secondi.

2- Interfaccia interamente riprogettata per gestire dispositivi Pluri Touch. Tra vent’anni infatti, i dispositivi saranno pluritouch, ovvero oltre a gestire Gesture multitouch, saranno anche sensibili alla pressione, ed in tal senso i pacchetti di ubuntu supporteranno tali features.

3- Ubuntu, al pari di Mac e Windows, avrà i suoi giochi commerciali, sviluppati in UGL. Se Mark infatti terrà fede alle sue promesse, (si ritiene responsabile della evoluzione dei pacchetti e di tutto cio’ che ruota attorno ad ubuntu), Canonical sarà una software house abbastanza avanzata, che avrà riscritto x e le openGL e creerà le UGL, user friendly, open, e potenti come le DX20 (non penserete certo che la Microsoft resterà ferma alle DX 11 :P).

4-Scomparsa del terminale. Come ogni evoluzione di una interfaccia grafica pluritouch, il vecchio terminale verrà sostituito interamente da comode interfacce grafiche che gestiranno ogni aspetto del sistema.

5- Risparmio energetico. Ubuntu introdurrà delle notevoli migliorie di risparmio energetico, che porteranno un normale Notebook con 16 Gb di ram (vi ricordo che si parla del futuro🙂 )ad avere autonomie con batteria di settimane.

6- Riunione di reti di messaggistica e social Network in un unico canale Cloud, L’Ubuntu Global System. Sotto questo aspetto, Canonical offrira’ un servizio simile a quanto previsto dall’attuale servizio live di Microsoft, ma introdurrà servizi innovativi, come l’autobackup online di dati sensibili scelti dall’utente, ed uno spazio cloud di parecchi TB.

7- Gestione di parecchi dispositivi in maniera naturale e senza l’ausilio di drivers, come ad esempio Iphone 24G (tra vent’anni, se questa estate uscira’ Iphone 4g, cosa vi aspettate ci sara’?😀 ).

8- Ubuntu utilizzerà una propria GUI, non più gnome o kde o lxde.

e, ultimo ma non meno importante…..una quota di mercato del 10%!!!!

e voi, come vi immaginate Ubuntu 30.04?🙂