Windows server 2003 è parso subito come una versione rivisitata del vecchio windows server 2000. Vi sono state infatti poche modifiche in “superficie” e il tutto è rimasto confinato laddove l’utente non riesce a vedere. Windows server 2008 d’altra parte, ha subito notevoli cambiamenti. Pur essendo il pacchetto complessivo abbastanza soddisfacente (pensate che in un pc lo uso addirittura come sistema desktop e va molto bene), esso conserva ancora qualche “glitch”, qualche sbavatura. In questo articolo ve le elencherò in modo che sarete più consapevoli se usare o meno il nuovo Server-OS made in Redmond.

  1. La Rivoluzione a 64 Bit non è completa. Vi sono state edizioni di Windows Server per anni, e Microsoft ha sempre fatto intendere di voler far passare i suoi clienti al 64 bit, ma ciò non si è mai concretizzato nei fatti. Sono rimasto scioccato che in più di una volta non vi siano stati programmi adeguati della Microsoft scritti in 64bit (vedi Team Foundation Server ed Isa server). Se volete passare ad una versione a 64bit di win 2008, preparatevi a tenere in tasca sempre qualche versione di win 2008 32bit.
  2. Chi ha mosso il mio formaggio? Anche se i cambiamenti grafici effettuati su windows server 2008 non sono come quelli di Aero in vista, si è assistito ad un drammatico riarrangiamento e rinominazione di varie applets del sistema. Aspettatevi quindi di rimanere un po frustrati nel nuovo Pannello di Controllo (almeno fino a quando non ci avrete preso la mano).
  3. Windows server? windows desktop casomai… Col trascorrere del tempo, Microsoft ha voluto portate la “Vista Desktop Experience” in Windows server 2008. Dubito che molti server administrator avessero chiesto questo, ma il risultato di questa cosa inusuale è che molte gente sta modificando windows server 2008 per renderlo il più vicino possibile ad un sistema Desktop (tipo il sottoscritto). Questi tentativi casalinghi vengono generalmente chiamati “Windows Workstation 2008”.
  4. Hyper-V è buono ma… Hyper-V fu una delle feature maggiormente annunciate di win 2008, e si è rivelato sorprendentemente buono, particolarmente nella versione release 1 di Microsoft. E’ stabile, facile da installare e configurare e non sembra dare problemi di sorta. Per coloro i quali hanno sempre seguito la mentalità del “aspetta l’sp1 di vista, o aspetta la versione n. 3 di… per avere buoni risultati” pare una cosa soprendente.

Questi i punti che ritengo fondamentali, considerando anche lea lternative free…a voi la scelta😉