“Ho sempre sognato un DOS che supportasse standard moderni (FAT32, usb in primis). Peccato che è arrivato tardi, per me; non smanetto più nè in HW nè in SW. Però una cosa che sogno da tempo e di poter accedere completamente alle unità Zip della Iomega e ai masterizzatori ottici in DOS.


Così se il computer è incasinato di brutto e Windows non parte, si può fare ugualmente il backup. Usando Win98SE mi sarebbe comoda questa cosa. Ma non sapendo l’inglese mi è preclusa lo stesso. Quindi creo questa discussione sperando che possa essere utile ad altri vecchi informatici che sanno cosa significa la “praticità”.
http://it.wikipedia.org/wiki/FreeDOS
http://www.freedos.org/
http://wiki.fdos.org/Main/HomePage
N.B. dalla pagina di wikipedia sopra menzionata
Il processo ebbe inizio il 28 giugno 1994, in reazione all’annuncio, da parte di Microsoft Corporation, dell’interruzione delle vendite e del supporto tecnico per MS-DOS.
Un anno prima dell’uscita sul mercato di Windows ’95! Allora nel mondo c’erano molti meno computer. Man mano che si sono diffusi Microsoft ha dovuto allungare il periodo di supporto post morte del s.o. in questione.
Ma non era illegale interrompere il supporto di un prodotto mentre si continuava venderlo??”

Con queste parole tratte da un post di Hardware Upgrade vi introduco a questa nuova fattispecie di Dos, pensata per computer d’altri tempi, ma che puo ancora risultare utile…datele una occhiata, potra’ riservarvi piacevoli sorprese😉