Gnome Do

 

 

 

 

Gnome Do è un pratico strumento per la ricerca di documenti e l’avvio di programmi pensato appositamente per l’ambiente desktop Gnome.

Viene attivato con la pressione di una combinazione di tasti (quella predefinita è Win+Spazio) ed è estensibile tramite plug-in per aggiungere ulteriori funzionalità.  Non viene incluso in Ubuntu, mentre è pre-installato su altre distribuzioni, come Linux Mint.

L’installazione è fattibile sulla nostra amata Hardy, pero’ la versione inserita ha qualche problema, ed e’ consigliata la versione più attuale. Per fare cio’ basta aggiungere un repository. Stavolta vi mostro come fare in maniera GRAFICA (SCANDALO, NIENTE RIGA DI COMANDO!!!):

Il pannello sorgenti softwareAndate in Sorgenti software, nel menu Amministrazione e aggiungete la riga seguente:

deb http://ppa.launchpad.net/do-core/ubuntu hardy main

Alla chiusura rispondete positivamente alla richiesta di aggiornamento dei repository.

Per l’installazione vera e propria aprite il Gestore di pacchetti Synaptic sempre dal menu Amministrazione. Fate una ricerca per gnome-do e selezionate i pacchetti:

gnome-do

gnome-do-plugins


La prima esecuzione di Gnome-Do deve essere effettuata a mano: lo si trova sotto Accessori nel menu Applicazioni. Al centro dello schermo compare la finestra in cui digitare quello che si cerca. Se fate click sul pulsante a forma di triangolo al vertice destro della finestra, compare un menu da cui si accede alle preferenze. Le modifiche che consigliamo consistono nell’abilitare l’esecuzione automatica al log-in e l’opzione che permette di non visualizzare la finestra all’esecuzione (ma solo quando si preme la combinazione di tasti), come nella figura qua a destra. Nel pannello dedicato ai plugin potete abilitare quelli che ritenete più utili.

Se volete capirne di più vi rimando ai filmati presenti sul sito ufficiale…e buon Ubuntu🙂