Dopo aver comperato il mio fido MSI Wind con 2 gb di ram, nero (davvero un netbook utile, quasi al confine con un portatile tradizionale), informandomi in rete sono venuto a conoscenza del fatto che Mark Nasa-Shuttlework ha pensato di creare una distro basata su Ubuntu chiama Ubuntu Netbook Remix. Con questo post vi chiarirò cosa sia effettivamente la NetBook remix (sperando lo abbia chiaro pure io😛 ).

Ubuntu NetBook Remix non è una distro a se stante, quanto un insieme di pacchetti che Canonical mette a disposizione di chiunque, per poter adattare la nostra amata distro alle dimensioni dei NetBook di nuova generazione (non esiste quindi una iso della Remix). Come tale quindi, essa si “sovrappone” al semplice ubuntu (io la sto usando in hardy heron), e, cosa ancora migliore, può essere utilizzata con Wubi (lo strumento che personalmente adoro e che mi ha permesso di addentrarmi nel meraviglioso mondo open). Ubuntu NetBook Remix quindi è una sorta di interfaccia grafica semplificata (anche se semplificarla più di gnome è un’ardua impresa), ed adesso vi spiegherò come installarla.

INSTALLAZIONE

  • Riavviate il netbook…et voilà, la remix è servita. per sfruttarla al meglio è consigliabile utilizzare alcune ottimizzazioni che Ubuntu Eee Wiki mi ha aiutato a sfruttare per ottimizzare al meglio la mia Netbook Remix
  1. Come prima cosa, (PURTROPPO) è necessario disabilitare gli effetti visivi compiz. Questo al fine di non avere brutte sorprese. Le compiz infatti danno molti problemi all’interfaccia della remix. Per disabilitarle andate in sistema->preferenze->aspetto->effetti visivi e settateli a “nessuno”. Questo è un bug che spero risolvano molto presto.
  2. Come seconda cosa ho eliminato il pannello in basso, cliccando su di esso col tasto destro del mouse e scegliendo “elimina questo pannello”.

Dopo queste due ottimizzazioni, il sistema girava già molto più fluidamente. NetBook Remix ha in se un aspetto molto gradevole, delle icone grandi che ben si adattano a coloro che un giorno perderanno la vista a forza di smanettare sui netbook (come il sottoscritto). Ogni icona quando è selezionata avvia il programma corrispondente con un piccolo effetto di rotazione su se stessa. Il sistema è ubuntu nel suo insieme, quindi garanzia di fluidità e stabilità.

La Remix sarà completamente pronta e funzionale (stando alle parole della Canonical) verso la fine del 2008, ma già adesso è pienamente funzionante. Di seguito vi allego qualche screen della sua GUI

ImagesTime.com - Free Images HostingImagesTime.com - Free Images Hosting

Ed ancora, per i più esigenti, un video della remix in azione

P.S. Il pannello di gnome è nero perchè con “Remix” viene installato anche un tema chiamato “human netbook theme” e basta andare in Sistema–>Preferenze–>Aspetto per selezionarlo.

Aggiornamento: Come evidenziato dal nostro lettore aboscolo77:

Andrebbe inoltre:
– aggiunto “maximus” a “sessioni” in modo che esso possa partire in automatico ad ogni sessione
– aggiunte alcune applet al pannello per poter utilizzare al meglio Ubuntu Netbook Remix, che riporto:

Il tutto è spiegato su launchpad:
https://launchpad.net/netbook-remix

DISINSTALLAZIONE

  • Per rimuovere NetBook Remix e ritornare al vecchio desktop made in Ubuntu, semplicemente scrivete questa istruzione nel vostro terminale

    sudo apt-get –purge remove ume-launcher

Ma a cosa servirà mai la Remix, se ubuntu gira già bene di per se? a questa domanda può rispondere chiunque abbia provato ubuntu sul netbook. Le finestre infatti molte volte sono troppo larghe (non si conformano alla dimensione dello schermo) e per chiuderle o massimizzarle/minimizzarle ci vuole Ercole con una fatica aggiuntiva!!! inoltre con le compiz attivate alcuni problemi sono all’ordine del giorno, il più fastidioso dei quali l’ho notato sulla finestra del gestore effetti compiz: infatti se lavorate su questa massimizzata, un grave bug farà si che ogni qualvolta vogliate configurare un effetto premendo sulla relativa icona, la finestra “spanci” e si stringa, non selezionando l’effetto in questione…speriamo che la intrepid sistemi tutto questo🙂

Ovviamente scrivete nei commenti cosa ne pensate della nuova netbook remix, aspetto trepidante.