Molti dei miei amici mi hanno chiesto come fosse possibile provare in tutta sicurezza Ubuntu Hardy. Alcuni non hanno mai provato per la paura di dover ripartizionare l’hdd, altri semplicemente avevano paura di “sminchiare” tutto. Ebbene, per coloro i quali nutrissero ancora codesti dubbi, sappiate che l’universo open è venuto incontro anche alle vostre esigenze, creando wubi.

Wubi è un installer di Ubuntu ufficiale per gli utenti Windows. Grazie a questo software libero è infatti possibile installare la distribuzione GNU/Linux Ubuntu da Windows come se fosse una qualsiasi applicazione.

Wubi non modifica il sistema e non crea partizioni per ospitare il nuovo sistema operativo. Difatti tutto si basa su un disco virtuale creato all’interno dello stesso file system di Windows.

L’unica modifica apportata al sistema è un aggiornamento del bootloader in modo che all’avvio del PC l’utente possa selezionare se avviare Windows oppure Ubuntu (ossia al bootloader originale fornito da Windows viene ad affiancarsi Grub come bootloader secondario).

La rimozione del sistema operativo è anch’essa facilitata infatti avviene tramite il pannello di Installazione Applicazioni di Microsoft Windows come se fosse una normale applicazione.

Wubi è ancora in versione beta, e i programmatori stanno lavorando ad un’installazione vera e propria di Ubuntu, che non operi più con un disco virtuale.

L’attuale implementazione infatti, benché estremamente comoda per un novizio, riduce leggermente le prestazioni di Ubuntu e ha la limitazione di non poter mettere il PC in modalità sospensione. (fonte wikipedia).

Nell’ultima versione di Ubuntu, Wubi e’ incorporato tra le procedure di installazione. Di conseguenza, senza dover scaricare il programmino (che di per se è pochi kb), scaricate la iso di K/Ubuntu che più vi aggrada, dopodichè masterizzatela (oppure con daemon tools montate l’iso direttamente), e selezionate l’opzione “installa da dentro windows”.

Scegliete una dimensione del vostro disco virtuale (io consiglio sui 10 gb), scegliete username e password per la vostra installazione e fate partire il tutto. Al riavvio vedrete come possibile boot sia windows che ubuntu. Scegliete quest’ultimo e seguite i pochi passi che ubuntu vi dirà (anzi vi darà in bocca col cucchiaino) senza alcuna preoccupazione (con wubi sarà letteralmente IMPOSSIBILE perdere dati su windows). Risultato? ecco la vostra ubuntu bella e pronta.

Come dite? cosa fare se non volete più ubuntu sul vostro pc? beh…su windows andate nel pannello di controllo e disinstallate wubi…claro che si, con havana wubi😀

p.s. tengo a sottolineare che l’UNICA COSA che e’ virtuale qui e’ l’hdd, il resto (Scheda video, scheda madre) sono TUTTE reali. Come conseguenza di ciò potrete sfruttarle al 100% (ad esempio per far girare compiz).