Devo dire che a causa della creazione di questo Blog, le mie conoscenze su Linux (ubuntu in particolare, ovvero la distro che uso) stanno crescendo esponenzialmente. Molti amici mi hanno chiesto in MSN se sia possibile o meno provare il nuovo gnome 2.23 (ovviamente versione instabile). Partendo dal presupposto che Declino qualunque responsabilita’ (anche del tipo che mentre compilate vi cade un cornicione in testa e vi portano all’ospedale🙂 ) su cio’ che ne farete del vostro PC, La seguente guida che è stata scritta con il mio sangue (e quello del mio PC) vi indicherà la giusta via da seguire per intraprendere il percorso dell’illuminazione di Gnome🙂. Ma ciancio alle bande e procediamo

  • Scaricate l’ultima versione di Gnome da QUI
  • Estraiamo il pacchetto cosi’ scaricato e provvediamo ad installare le dipendenze necessarie, che trovate QUI. Quel che vi raccomando è di installare le dipendenze una ad una, e NON da synaptic, in quando Synaptic potrebbe contenere delle dipendenze vecchie o obsolete, che farebbero così nascere in voi chiari istinti omicidi e PICCIcidi🙂
  • Entriamo nel terminale, e da esso entriamo nella cartella di Garnome. Fatto ciò digitiamo:

make deep-install

Nel caso in cui possediate un Dual Core, dovrete dare questo comando per primo:

export CONCURRENCY_LEVEL=2

Cosi’ facendo potrete utilizzare entrambi i core che possedete e compilerete il tutto molto prima😀

Una volta fatto questo vi basterà entrare nella cartella di gnome ed avviare gli script automatici contenuti al suo interno…et voila’, Gnome 2.23🙂

p.s. mi raccomando, testate questa versione su PC sui quali non avete NULLA DA PERDERE, o assicuratevi DI AVER FATTO UN BACKUP DEI DATI, altrimenti potreste iniziare a divenire atei convinti😉